Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)
.Edu Courses

Corsi

There are no translations available.

Le attività di ricerca di eCrime contribuiscono ad alimentare i contenuti delle attività didattiche dei seguenti corsi della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento.


Criminologia

La criminologia studia la devianza e la criminalità, gli autori e le vittime di devianza e criminalità e le relative risposte del sistema istituzionale e non. Il corso ha l’obiettivo di fornire le coordinate essenziali per capire in un’ottica comparata l’evoluzione dei comportamenti devianti e criminali e delle reazioni dei sistemi internazionali, nazionali e locali.


Criminologia applicata

Il corso di criminologia applicata intende fornire gli strumenti per l’applicazione delle conoscenze criminologiche teoriche, acquisite durante il corso di criminologia, a quelle attività (investigative, di polizia, di intelligence) volte a contrastare la criminalità e a quelle decisioni sulle misure più appropriate per prevenire illegalità e disordine sociale. Il corso offre anche nozioni di ricerca applicata su criminalità e relative politiche di contrasto.


eCriminology, ICT, diritto e criminologia

L’incontro con il Web, con le reti, con l’ICT (Information and Communication Technology) è una nuova frontiera per la criminologia. In una società, la eSociety, in cui l’ICT impatta sempre di più sulla vita delle persone, i fenomeni criminali e le contromisure sono in costante evoluzione e la criminologia non può che prenderne atto. Il corso libero intende approfondire: i) come e quanto, con l’avvento della società dell’informazione, stanno cambiando devianza e criminalità, comportamenti di autori e vittime, risposte sociali a devianza e criminalità; ii) gli aspetti legali connessi.


Aspetti criminologici e giuridici del fenomeno mafioso

Il corso intende approfondire in chiave interdisciplinare (criminologia/sociologia della devianza e diritto penale) l’evoluzione del fenomeno mafioso e delle strategie
di contrasto in Italia, dando agli studenti la possibilità di riflettere sull’interazione tra diritto e fenomeni sociali in materia di criminalità organizzata. Il corso libero si inquadra nelle molte attività didattiche, formative e di ricerca che l’Università degli Studi di Trento – anche in conseguenza di un passato protocollo d’intesa con la Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare – da tempo porta avanti sul fenomeno della criminalità organizzata nei suoi aspetti economici, giuridici e sociali, sia a livello nazionale che internazionale.

Valutazione delle politiche contro la criminalità

Il laboratorio vuole offrire agli studenti strumenti di valutazione delle politiche contro la criminalità. Lo studio del se e quanto le politiche di prevenzione e repressione della criminalità funzionino e di come sia possibile renderle più efficaci ed efficienti è un’area importante in cui la criminologia incontra il diritto.

Più in dettaglio il corso, dopo aver inquadrato il tema generale della valutazione delle politiche, si propone di fornire agli studenti competenze per rispondere ad alcune domande: è possibile misurare l’efficacia e/o l’efficienza delle politiche di prevenzione della criminalità? Come si può fare? Inoltre, si approfondranno dei casi studio per capire quali metodi e quali indicatori utilizzare e come si possono valutare i costi ed i benefici di differenti opzioni politiche di prevenzione della criminalità.